Crowdfunding

Crowdfunding, come trasformare la tua lista di contatti email in preordini.

strategia email – crowdfunding – Crowdbooks

Perché nel Crowdfunding hai bisogno di una una lista email e di una strategia per utilizzarla?

Le pubbliche relazioni, i social media e/o altre forme di comunicazione utilizzate da una singola persona verso molte possono attirare e guidare i tuoi visitatori, ma queste visite non sempre si trasformano in pre ordini.

Come ho già scritto in un altro posto, la diffusione di messaggi tramite l’email è il modo più efficace per raccogliere fondi: il tasso di conversione della posta elettronica è superiore del 34% rispetto ad altre forme di comunicazione.

L’email funziona molto bene perché è personale, altamente mirata ed è facile da rintracciare e replicare. È anche più facile pianificare un’email perché puoi vedere facilmente quanti indirizzi email hai, mentre capire la tua portata attraverso i social media e le pubbliche relazioni non sempre è scontato o molto chiaro.

Come creare una lista email di contatti da utilizzare in un progetto di Crowdfunding.

Quanti indirizzi email devi avere prima del lancio di una campagna di Crowdfunding?

Le statistiche dicono che devi essere in grado di raccogliere il 30% del tuo obiettivo nelle prime 48 ore della tua campagna.

La maggior parte delle campagne di Crowdfunding che alla fine raggiungono il loro obiettivo fanno un lavoro di pre-campagna importante, e il modo migliore per lanciare la tua campagna con un bello slancio iniziale è condividerne il contenuto sollecitando una lista di email importante.

Innanzitutto il team di Crowdbooks ti informerà su quale sarà il prezzo di prevendita del libro e quindi il numero di pre-ordini totali che rappresenteranno il tuo obiettivo.

Conoscendo questi dati è possibile ottenere una stima approssimativa del numero di email che ti serve per poter coprire le spese di pubblicazione vive, ti consiglio di non essere troppo ottimista in questa fase.

Come faccio a creare una lista email per la mia campagna di Crowdfunding se non ho ancora le dimensioni del target che voglio raggiungere?

Senz’altro il modo più facile e veloce è quello di costruire una landing page con tutte le informazioni che spieghino chiaramente il progetto e che permetta alle persone interessate a saperne di più di lasciarti il ​​loro indirizzo e-mail in maniera da poterle contattare una volta che la campagna sarà ufficialmente online e potranno pre-acquistare una copia del tuo libro.

Alcuni semplici modi per iniziare:

  • Includi il link della pagina nella tua firma email
  • Incoraggia amici e parenti a condividerla con le loro reti
  • Inizia a condividere anche tu sui tuoi canali social
  • Se partecipi a mostre, vernissage o altri eventi, chiedi alle persone di registrarsi direttamente

Per creare più attivamente la tua lista email, pianifica una campagna di raccolta. Puoi usare strumenti come Post Speaker per coordinare una “spinta sociale” verso la tua landing page, che ti aiuterà a raccogliere email dalla tua rete estesa.

Se hai qualcos’altro che puoi offrire come incentivo, puoi anche utilizzare Gleam per organizzare un concorso per acquisire indirizzi email.

Ci sono molte più risorse online che possono aiutarti a costruire un elenco.

Ecco alcune guide sull’argomento (in inglese):

Cosa devi fare per trasformare la lista email in preordini per la tua campagna di Crowdfunding?

Ho incluso dei contenuti specifici di seguito, nel frattempo ecco alcune “best practice” generali:

  • Ogni email dovrebbe avere un elemento di azione chiaro (CTA –> Call To Action), ovvero: “Condividi”, “Contribuisci”, etc. –
    Attenzione ad aggiungere troppi elementi di azione nella stessa email perché portano a confusione –
  • l’ideale è pianificare, costruire un “calendario editoriale” ad hoc per tutta la durata della campagna con post regolari e mirati.
  • Includi belle immagini che raccontino il tuo lavoro.

Per avere un impatto maggiore sulla tua lista dovresti pianificare diverse email:

Quando manca una settimana

Invia un’email per far sapere al tuo pubblico che stai pianificando di lanciare la tua campagna presto e che avranno diritto a qualcosa di speciale, un deal segreto. Il tuo pubblico potrà condividere anche agli amici la tua landing page per condividere questo affare, includere collegamenti ai social media e messaggi pre-scritti (se sei un’utilizzatore di Twitter puoi usare Click to Tweet per incorporarne uno) per favorire la condivisione sui social.

Tre giorni prima

Condividi le specifiche del tuo deal speciale. Ti consiglio uno sconto a chiunque contribuisca nelle prime 48 ore.

Il giorno del lancio

Avvisa la tua lista che la campagna è partita e hanno un tempo limitato per richiedere il loro vantaggio. Assicurati di includere un’immagine del libro e un pulsante di invito all’azione (Pre-ordina, Scopri, etc.).

Seconda settimana della campagna

Invia un’e-mail a tutti gli utenti di questo elenco che non hanno ancora contribuito e rilanciali.

Controlla prima l’elenco dei finanziatori per evitare di scrivere alle persone che hanno già contribuito alla campagna.

In questa email, puoi fargli sapere ancora una volta quanto importante è per te che contribuiscano a questo progetto per convincerli.

Se hai un progetto di libro e vuoi pubblicarlo raccogliendo fondi in Crowdfunding seriamente e in maniera strutturata, scopri come può aiutarti Crowdbooks.

Crowdbooks è la prima piattaforma di publishing italiana che ha coniato il metodo del Crowdpublishing.

Condividi

About Stefano Bianchi

Fondatore e CEO di crowdbooks.com | Ho 20+ anni di esperienza come grafico editoriale e Art Director | Sono specializzato nella pubblicazione e produzione di libri fotografici.
View all posts by Stefano Bianchi →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *